ATTI DELLA SANTA SEDE
E DELLA CURIA VESCOVILE

EREZIONE DELL’OPERA DIOCESANA
S. ALBERTO VESCOVO

DECRETO

Ricorre quest’anno l’VIII Centenario della morte di S. Alberto, Vescovo di Lodi e compatrono della Diocesi (4 luglio 1173).

Egli fu il primo Vescovo della ricostruita città e svolse un’opera molteplice di restaurazione morale e sociale del popolo lodigiano, che, dopo la distruzione della Città Vecchia, fu disperso, disorganizzato, impoverito. La ricorrenza ci ha suggerito il pensiero di una conveniente e utile commemorazione.

Preoccupati di favorire e di sviluppare quanto serve a rafforzare la fede e a rinvigorire la vita cristiana del popolo di Dio che è stato affidato alle Nostre cure pastorali,
ritenuto che il ministero religioso, oggi, debba, ancor più che ai tempi di S.Alberto, avvalersi di strutture che promuovano la cultura religiosa e l’esercizio delle opere di vita cristiana, secondo le esigenze sociali della comunità dei fedeli,
intendendo favorire e meglio riorganizzare le attività già operanti in Diocesi, conferendo loro una adeguata struttura giuridica:
nel ricordo del Santo compatrono, in virtù delle nostre facoltà ordinarie ed a norma dei canoni 100 e 1489 del Codice di Diritto Canonico

e r i g i a m o

col presente Nostro Decreto l’OPERA DIOCESANA S. ALBERTO VESCOVO, con Sede in Lodi, nel Palazzo Vescovile – Via Cavour, 31 – riconoscendo ad essa la natura di persona morale non collegiale.
Approviamo e rendiamo esecutivo lo statuto dell’Opera stessa, allegato e costituente parte integrante del presente Decreto.

Lodi, dal Palazzo Vescovile, 1 marzo 1973

+ Giulio Oggioni – Vescovo

Sac. Carlo Salvaderi – Cancelliere Vescovile